;
Clicca sul tasto qua sotto per conoscerci meglio!



Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

09 febbraio 2014

Come correre la gara della vita nel 2014

Come posso affrontare la gara della mia vita ed essere vincitore nel 2014?
---

Nei precedenti messaggi abbiamo parlato di quello che succederà nel 2014 delle sfide a cui siamo chiamati se vogliamo vedere la crescita, per prima la preghiera costante e quotidiana.

Sono sfide, e come ogni sfida, vanno affrontate. Come affronti la sfida della tua vita quotidiana?

In questi giorni ci sono le Olimpiadi invernali a Sochi, in Russia: anche Paolo era un appassionato di sport, lo sapete?

In 1 Corinzi  9., Paolo paragona la vita a competere in gare atletiche Forse non tutti sanno che anche a Corinto si svolgevano delle “Olimpiadi” Non c'erano soltanto ad Olimpia. Nella cultura greca le gare erano una parte importantissima E' per questo che Paolo usa un esempio che era molto familiare ai Corinzi.

“Sapete, quando si fa una corsa, molti corrono, ma soltanto uno vince il premio. Perciò, correte anche voi per vincere!  E sapete bene che gli atleti si sottopongono ad una rigida disciplina: lo fanno soltanto per ottenere in premio una corona che presto appassisce! Noi, invece, lo facciamo per una corona che non appassirà mai.  Perciò, io corro dritto al traguardo, mettendocela tutta; lotto come un pugile che vuol vincere, e non tiro colpi a vuoto.  Mi sottopongo a dei sacrifici, come un atleta, e tengo il mio corpo a disciplina, per paura di essere squalificato e ripreso, proprio io che ho predicato agli altri!” (1 Corinzi 9:24-27 PV)

Paolo ha usato questi giochi greci come illustrazione per la vita. Ed individua quattro principi per vincere nelle sfide della vita Sono cose che devo fare per vincere dove conta di più.

Che cosa ci vuole per vincere nella vita Paolo dice ...

1.  Bisogna desiderarlo

"Devo aver voglia di vincere!"

Nelle interviste degli atleti c'è una passione comune: il desiderio di eccellere E' una passione che li spinge a mangiare .. dormire .. vivere in un certo modo

Che cosa ti appassiona? Cos'è che fa girare la tua ruota? Che ti fa alzare la mattina?  Che ti motiva?
Una vita senza passione è una vita sprecata! Le persone che hanno un impatto sul mondo e sugli altri
sono le persone con una passione!

Infatti Paolo dice

“Sapete, quando si fa una corsa, molti corrono, ma soltanto uno vince il premio. Perciò, correte anche voi per vincere!” (v. 24) 

Paolo dice:"Puntate all'oro! Non accontentatevi del podio!   Gareggiate per vincere! "

La realtà:  la gran parte delle persone vive vite mediocri .L' obiettivo:  fare abbastanza soldi per andare in pensione! Non era questo il progetto di Dio!

Perché non tutti vogliono vincere?
  • A causa forse di un senso di colpa - "Io non lo merito .."
  • A causa della loro famiglia: "Tu non sarai mai buono  a nulla!"
  • A causa di un atteggiamento fatalistico:  "Qualunque cosa accada  il Signore provvederà.”. Vero...ma smettono di correre... e attendono che la vita gli passi sopra.
  • A causa di una errata modestia “E' poco spirituale cercare di vincere... gli ultimi saranno i primi.”
LA VERITÀ:  Dio vuole che tu abbia successo nella vita. Vorrei vedere con voi un filmato


(Momenti di Gloria)

Eric Liddell vinse i 400 metri alle olimpiadi del 1926 a Parigi. Era un credente . Fu missionario in Cina e lì morì in un campo di lavoro.. Aveva capito che il Signore gli aveva dato dei talenti, e che voleva che quei talenti fossero messi a frutto. Il Salmo 44 dice:

“Sei tu il mio re, o Dio, sei tu che dai la vittoria a Giacobbe!” (Salmo 44:4)

Dio da la vittoria, perché si compiace quando i suoi figli vincono! Come genitore, tu vuoi che i tuoi figli siano “i primi”, vincano nella vita? Certamente si! Dio è padre, e vuole allo stesso modo che i suoi figli vincano!

La tragedia: ci accontentiamo di meno di ciò che Dio ha pianificato. Eppure Paolo dice questo in Efesini:

Sia gloria a Dio che tramite la sua straordinaria potenza che agisce dentro di noi, può fare infinitamente di più di ciò che noi domandiamo o pensiamo.” (Efesini 3:20 PV)

La 1° Domanda che ti devi fare è: Cosa voglio di più nella vita?

Molti vorrebbero avere successo, ma ci vuole più che il desiderio. Paolo dice …

2. Ci vuole direzione

"Devo concentrarmi su un obiettivo!"

“Perciò, io corro dritto al traguardo, mettendocela tutta; lotto come un pugile che vuol vincere, e non tiro colpi a vuoto.” (v. 26)

Paolo dice : "Io non correre senza meta. Io ho un obiettivo. Non sto solo giocando." Purtroppo, questo è esattamente ciò che molte persone fanno: non fare niente sul serio circa la vita ... o Dio. Essi "si dilettano":   "Faccio un po' di questo e un po' di quello".

La maggior parte delle persone non hanno mai chiarito il loro scopo nella vita.: "Dove stai andando?""A pranzo!" "Cosa vuoi dalla vita" "Non lo so"! Non vivono, vengono trascinati dalla vita!

C'era un cartello in una chiesa che diceva così: "Molte persone se guidassero nello stesso modo con cui pianificano la loro vita  non uscirebbero mai dal vialetto di casa!" Se vuoi che la tua vita conti, devi dare un senso alla tua vita:  devi sapere esattamente quello che vuoi.

Se vai al ristorante, cosa dici? "Portate un po' di cibo"? Se vuoi che non ti portino gli avanzi, sei tu che ordini. Se non stabilisci ciò che desideri -altri lo faranno per te..!

Paolo dice in Filippesi:

“Due cose faccio: dimentico il passato e mi lancio verso ciò che mi aspetta, orrendo verso il traguardo per ricevere il premio celeste a cui Dio ci ha chiamati per mezzo di Gesù Cristo” (Filippesi 13b-14 PV)

Sottolineate: "dimentico il passato". Non posso avere successo oggi, se vivo ancora nello ieri! Molti di voi sono stati feriti nel passato, alcuni hanno forse buttato al vento una buona occasione: "Ho avuto la mia occasione e rovinato tutto. Ora devo accontentarmi della seconda scelta. “ NO! Non è scritto in nessuna parte della Bibbia che dobbiamo accontentarci della seconda scelta.

Paolo era responsabile delle morte di innocenti, ma non ha continuato a sguazzare nel suo passato. Si è concentrato sul traguardo di Dio

2 ° Domanda : Qual è il centro della mia vita?

3. Ci vuole disciplina! 

"Devo essere disposto/a a lavorare!"

“E sapete bene che gli atleti si sottopongono ad una rigida disciplina: lo fanno soltanto per ottenere in premio una corona che presto appassisce! Noi, invece, lo facciamo per una corona che non appassirà mai.” (v.25)

Questo è dove si perde la maggior parte della gente. La disciplina , il sacrificio, non sono esattamente concetti popolari di cultura in Italia! Lo sono stati (due Guerre, la depressione, ricostruire tutto da zero). Ora non più! Vogliamo che tutto sia facile! Si costruisce in modo veloce. Se non è facile non mi interessa.

Vogliamo bei corpi senza fare esercizio: la ginnastica “passiva”, gli “elettrostimolatori”. Se promettessi che le preghiere bruciano i grassi avrei tutta la nazione in questa chiesa!

E invece...
  • La ricchezza proviene dal lavoro
  • Il successo proviene dal sacrificio
  • La crescita spirituale proviene servire in un ministero.
Non crescerai fintanto che non sari coinvolto nella tua chiesa, partecipando al piccolo gruppo, prendendo la responsabilità di frequentare, prendendo responsabilità all'interno della chiesa … chiedete, e vi sarà dato...!

La Bibbia dice in Proverbi:

“Il pigro desidera e non ha nulla, ma l’operoso sarà pienamente soddisfatto.” (Proverbi 13:4)

Il marchio di grandi uomini d'azione è l' autodisciplina. Questa gente fa cose che altri non vogliono fare . Non si diventa mai grandi semplicemente facendo quello che si vuole. Milioni di persone di talento sprecano la loro vita  perché non hanno disciplina.

3 ° Domanda: Sono disposto a pagare il prezzo?

4. Ci vuole determinazione

"Devo non mollare mai!"

“Mi sottopongo a dei sacrifici, come un atleta, e tengo il mio corpo a disciplina, per paura di essere squalificato e ripreso, proprio io che ho predicato agli altri!” (v.27)

Paolo dice: "Io faccio tutto quello che serve per andare avanti!". Nulla lo poteva buttare giù.

Continuo la mia corsa verso il traguardo per ricevere il premio della vita alla quale Dio ci chiama per mezzo di Gesù Cristo.” (Filippesi 3:14 TILC)

Sottolineate “continuo”: la persistenza era il segreto di Paolo per vincere

C'è un aforisma che recita:  “Le grandi persone sono solo .persone normali che hanno deciso di non mollare.” La maggior parte della gente rinuncia troppo presto.

Ma non basta essere determinati, perché spesso corriamo come se le nostre tasche fossero piene di biglie di piombo che rallentano la nostra corsa. Ebrei dice:    
“Dobbiamo sbarazzarci di tutto ciò che ci ostacola, specialmente del peccato che ostacola il nostro progresso e correre con decisione la corsa che ci è stata messa davanti. Teniamo lo sguardo fisso su Gesù, principio e fine della fede, che, in vista della gioia che avrebbe avuto, sopporto la morte della croce, dando scarsa importanza a questa vergogna e si è seduto alla destra del trono di Dio. Per non stancarvi e scoraggiarvi, pensate a lui che sopporto tanti attacchi da parte dei peccatori.” (Ebrei 12:1b-3)

Per finire la gara  devi lasciar andare alcune cose e tenerne altre.

1 °. Rimuovere tutto ciò che ostacola il vostro progresso spirituale

4 ° Domanda: che cosa è che mi frena? 

E' molto importante . Che è si mette in mezzo impedendo di diventare tutto ciò che Dio vuole ? Che cosa è che ti trattiene?
  • Un'abitudine?
  • Un'amicizia? 
  • Il materialismo? 
  • Il lavoro?
  • Un ricordo?
Per vincere, devi lasciarlo andare!

2 °. Ricordare ciò che faceva Cristo. quando era scoraggiato."Aggrapparsi alla Verità"

Nel deserto, nel Getzemani, davanti al Sinedrio, si è aggrappato alla verità che Egli era il figlio di Dio.

Alcuni di voi sono tentati di rinunciare a un sogno, un obiettivo, una relazione, il lavoro, il matrimonio.  Aggrappati, se sei arrivato alla fine della tua corda.Tieni gli occhi su Gesù!

Il motivo perché ci arrendiamo troppo presto è che: ci distraiamo.  Pietro ha cominciato ad affondare nel mar di Galilea quando le onde lo hanno distratto e non ha più guardato Gesù negli occhi. Paolo ha rifiutato di essere distratto.  Il risultato? Può dire questo:

 “Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho conservato la fede.” (2 Timoteo 4:7)

Sarai in grado di dire a Dio: "Ho fatto quello che tu volevi io facessi..."?  Questo è ciò che conta di più! Non la fama sulla terra!

Paolo parla del premio delle Olimpiadi di Corinto.

 “Lo fanno soltanto per ottenere in premio una corona che presto appassisce! Noi, invece, lo facciamo per una corona che non appassirà mai.” (v. 25b)

Era una corona di rami di pino, che presto si appassiva. La vittoria nel mondo è' temporanea!  I premi del mondo si appannano.  La fama è presto dimenticata.

MA: Se ti concentri a correre la gara Dio … la tua ricompensa è destinata a durare per sempre! Non è solo qui e ora! E' con Cristo e in eterno!

C'è nessuno che si ricorda di Dereck Redmond? Era un quattrocentista britannico che corse alle Olimpiadi di Barcellona nel 92. Vorrei vedere con voi il filmato di quello che avvenne.



(Barcellona 92)

Intervistato qualche mese dopo Dereck disse:

“Avevo aspettato otto anni quel momento. Non volevo uscire in barella. Mi sono rialzato, e ho provato di correre, ma il dolore era troppo forte. A un certo punto ho sentito un braccio intorno a me che mi stringeva le spalle. All'inizio non capivo chi era perché avevo gli occhi pieni di lacrime. Ma poi mi chiamò per nome e capii che era mio padre venuto ad aiutarmi... 'Lascia stare – gli dissi – papà. Tanto non ce la faccio a finire. Non devi fare questo per me'. E mio padre rispose: 'No, Dereck. Abbiamo iniziato questo insieme.Finiremo insieme. '  "Sono contento che lui fosse lì.Perché era l'unica persona che riusciva a capire cosa stavo passando. "

A volte la corsa della vita è dura.Ti fa male. Ti senti come se tu non possa fare un altro passo. Ti senti bruciato e scoraggiato.  Ma il tuo Padre Celeste è lì pronto per aiutarti!  Ti chiama per nome e mette il braccio intorno a te. Tu ti appoggi su di lui ... E lui ti aiuta a finire la gara!

Non abbiamo alcuna certezza del domani. Qualunque cosa tu abbia intenzione di fare con la tua vita, vai avanti avanti con lui! Ritorna in pista con Dio oggi. Qualsiasi cosa accada, Guarda a Gesù... e sappi....

“Con Dio saremo vincitori” (Salmo 60:14a TILC)




Preghiamo

Caro Dio, mi rendo conto che mi hai fatto per uno scopo. Ho dinanzi una corsa da correre. E 'il mio desiderio di essere ciò che tu vuoi io sia. Oggi, ti sto chiedendo direzione. Gesù Cristo, sii la mia guida e portami dove vuoi che vada.Ti prego, aiutami ad essere più disciplinato. Aiutami a lasciare andare le cose che mi trattengono. E aiutami a non scoraggiarmi e a non rinunciare quando le cose si fanno difficili. Aiutami a tenere gli occhi su di te,  Gesù. Padre, ti ringrazio che non devo correre la gara della vita da solo, ma che tu sei qui, a fianco a me, e mi sorreggi chiamandomi per nome.


Nessun commento:

Leggi le informazioni sull'uso dei cookies