;
E' la prima volta che entrate nel nostro sito? Allora, lasciate che ci presentiamo!



Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sulla freccia a sinistra del titolo prescelto

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite iTunes iscrivendosi al podcast.

Per le opzioni di ascolto cliccare su "OPZIONI AUDIO"

17 marzo 2013

Salvati per...?

Posso raggiungere la salvezza tramite le mie "buone opere"? Se leggessimo la sola lettera di Giacomo potrebbe sembrare che la risposta possa essere "si"... ma Sandro Ferretti ci spiega come leggerla nel contesto dell'intera Bibbia, per scoprire che la salvezza è un connubio indissolubile di opere e fede.
---
"A che serve, fratelli miei, se uno dice di aver fede ma non ha opere? Può la fede salvarlo?  Se un fratello o una sorella non hanno vestiti e mancano del cibo quotidiano,  e uno di voi dice loro: «Andate in pace, scaldatevi e saziatevi», ma non date loro le cose necessarie al corpo, a che cosa serve?  Cosí è della fede; se non ha opere, è per sé stessa morta.  Anzi uno piuttosto dirà: «Tu hai la fede, e io ho le opere; mostrami la tua fede senza le tue opere, e io con le mie opere ti mostrerò la mia fede».  Tu credi che c'è un solo Dio, e fai bene; anche i demòni lo credono e tremano.  Insensato! Vuoi renderti conto che la fede senza le opere non ha valore ?  *Abraamo, nostro padre, non fu forse giustificato per le opere quando offrí suo figlio *Isacco sull'altare?  Tu vedi che la fede agiva insieme alle sue opere e che per le opere la fede fu resa completa;  cosí fu adempiuta la Scrittura che dice: « Abraamo credette a Dio, e ciò gli fu messo in conto come giustizia» ; e fu chiamato amico di Dio.  Dunque vedete che l'uomo è giustificato per opere, e non per fede soltanto.  E cosí Raab, la prostituta, non fu anche lei giustificata per le opere quando accolse gli inviati e li fece ripartire per un'altra strada?  Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, cosí anche la fede senza le opere è morta." (Giacomo 2:14-26)

"Giustificati dunque per fede, abbiamo pace  con Dio per mezzo di Gesú Cristo, nostro Signore." (Romani 5:1)

"Che diremo dunque che il nostro antenato Abraamo abbia ottenuto secondo la carne ?  Poiché se Abraamo fosse stato giustificato per le opere, egli avrebbe di che vantarsi; ma non davanti a Dio;  infatti, che dice la Scrittura? « Abraamo credette a Dio e ciò gli fu messo in conto come giustizia » . (Romani 4:1-3)

"Per fede Abraamo, quando fu messo alla prova, offrí Isacco; egli, che aveva ricevuto le promesse, offrí il suo unigenito.  Eppure Dio gli aveva detto:  «È in Isacco che ti sarà data una discendenza» .  Abraamo era persuaso che Dio è potente da risuscitare anche i morti; e riebbe Isacco come per una specie di risurrezione." (Ebrei 11:17-19)

Nessun commento: