;
Clicca sul tasto qua sotto per conoscerci meglio!



Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

24 febbraio 2013

Come posso sapere di essere salvo? Come lavora Dio nel mio cuore?

Posso essere sicuro al 100% di essere salvato attraverso la sola mia fede in Cristo? E come lavora Dio nel mio cuore per cambiarmi? I pastori Frazer Young e Tom Gondman, venuti a trovarci dall'Australia, condividono due brevi messaggi per mostrarci come la mia certezza nella salvezza è solida, e come la Parola di Dio lavori nel cuore di chi ha creduto in Cristo.
___

Come posso sapere di essere stato salvato?

"
Ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome." (Giovanni 1:12)
1.  La Parola di Dio lo dice.
"Vi ho scritto queste cose perché sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio." (1 Giovanni 5:13)

2. Lo Spirito di Dio lo dice.

"Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio." (Romani 8:16)

3. Il nostro cambiamento lo dice.

"Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove." (2 Corinzi 5:17)
4. Le correzioni del Padre lo dicono.

"Perché il Signore corregge quelli che egli ama, e punisce tutti coloro che riconosce come figli». (Ebrei 12:6)

Dio lavora nei nostri cuori attraverso la Bibbia

"Ogni parola di Dio è affinata con il fuoco. Egli è uno scudo per chi confida in lui. Non aggiungere nulla alle sue parole, perché egli non ti rimproveri e tu sia trovato bugiardo." (Proverbi 30:5-6)


17 febbraio 2013

Quando Cristo ti chiama a servire lontano da dove sei (parte 2)

Hai mai pensato che il tuo impegno per il Signore non è limitato semplicemente al posto dove vivi? Dio si aspetta da te che tu testimoni del tuo amore "fino alle estremità della terra".
Stefania Lazzarin ci racconta ciò che il Signore l'ha chiamata a fare in Togo.

(Questa è la seconda parte della sua testimonianza; per ascoltare la prima parte vai alla settimana precedente. Se vuoi conoscere meglio Stefania e sapere quello che fa  clicca qui.)

10 febbraio 2013

Quando Cristo ti chiama a servire lontano da dove sei (parte 1)

Cosa succede nella tua vita quando, all'improvviso, capisci che quello che fai non ha un senso, un fine? E cosa succede quando Dio ti chiama a dare un senso a quella tua vita, semplicemente servendolo lontano dalla tua casa, dalla tua nazione, in un paese lontano? Stefania Lazzarin ci racconta come la sua vita è stata cambiata in maniera totale dalla chiamata di Cristo a servirlo come missionaria.

(Questa è la prima parte della sua testimonianza; la prossima settimana ascolteremo la seconda parte. Se vuoiconoscere meglio Stefania e sapere qello che fa  clicca qui.)

03 febbraio 2013

Come posso obbedire al Grande Comandamento e al Grande Mandato di Gesù?

Perché esiste la chiesa? Quale è il fine dell'incontrarsi assieme ogni domenica? E soprattutto, come può aiutarmi a mettere in pratica i comandamenti di Gesù?
---


Il  Viaggio Condotto da Propositi comincia con...

“venga il Tuo regno; sia fatta la Tua volontà anche in terra come è fatta in Cielo. ...perché a Te appartengono il Regno, la potenza e la gloria in eterno, amen."  (Matteo 6:10,13 )

Il Viaggio Condotto da Propositi inizia e finisce con la lode a Dio.

Stiamo trattando della gloria di Dio, del suo regno, e della sua potenza per sempre. Perché? Nostro Padre è un Re; e come padre e re ci conduce, ci guida, è attento verso di noi e si prende cura dei nostri bisogni ogni giorno. Quando mio padre mi chiede di fare qualcosa, io debbo con tutta la mia buona volontà obbedirgli come un figlio fedele.  Ma quando parla il re, come sudditi felici nel Suo regno, noi abbiamo un solo vero compito, ovvero quello di dire “sì” al re.

Dove trovo la volontà del mio Re?

Le Scritture rivelano La volontà di Dio e i piani di Dio: le nostre Fondamenta.

Quale è la volontà del mio re?

Due grandi brani delle Scritture esprimono la volontà di Gesù per il suo popolo e per la sua chiesa.

Il Grande Comandamento


"Gesù gli disse: «"Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente".  Questo è il grande e il primo comandamento. Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso". Da questi due comandamenti dipendono tutta la legge e i profeti». (Matteo 22:37-40)


Il Grande Mandato


"Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, 20 insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente». (Matteo 28:19-20)

Il Grande Mandato e il Grande Comandamento sono i Comandamenti che Gesù ci ha dato;  essendo Egli la pietra angolare ed il capo della Sua Chiesa, noi dobbiamo rispondere: “Sì Signore, obbedirò”. Non c'è alcuna controversia su questi due passaggi; al contrario i credenti di tutto il mondo e di qualsiasi denominazione accettano questi comandamenti come il volere di Gesù per il suo popolo e per la sua chiesa. La buona salute del credente è un “equilibrio“ nella vita del discepolo e nella chiesa.

Bisogna obbedire a tutti e cinque i Comandamenti di Gesù: non possiamo “scegliere“ cosa dobbiamo fare. Come atto deliberato della mia volontà, io debbo mettere in pratica ciascuno dei Comandamenti di Dio nella mia vita; questo è il segreto di una vita equilibrata e di una vita vissuta seguendo i Propositi di Dio.

Equilibrio

Una chiesa in buona salute equilibra apposta tutti e cinque i propositi.

Una chiesa può molto facilmente seguire la personalità del pastore piuttosto che un  piano appositamente equilibrato e basato sui voleri che Gesù ci ha fatto conoscere per la sua chiesa. Io debbo obbedire a tutti e cinque i Comandamenti di Gesù,  allo stesso tempo sia nella mia vita sia in quella della mia chiesa.

Il compito della chiesa è fare discepoli, non semplici convertiti.

Un discepolo è colui che fa la differenza nel mondo che lo circonda; noi siamo chiamati  a fare discepoli, seguaci completamente devoti di Gesù Cristo, che risponderanno con un “si”  tutte le volte che Gesù parla loro.

Discepoli simili a Cristo appartenenti a chiese in buona salute raggiungeranno il Mondo per Cristo.

Credenti equilibrati, vivendo le loro vite con  propositi, faranno quello che Gesù ha fatto.  Gli enormi problemi delle persone perdute, dei governanti corrotti, delle malattie, della povertà, dell'ignoranza, debbono essere gli obiettivi del popolo di Dio.

Si spezza il tuo cuore per le stesse cose che spezzano il cuore di Dio?

"Vedendo le folle, ne ebbe compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore." (Matteo 9:36)

Gesù, osservando l'umanità e i suoi problemi in Matteo 9:36, disse che quelle persone erano senza speranza e che “non avevano risposte”. Il loro mondo era infestato da capi corrotti, dalla povertà, dalle malattie e dell'ignoranza; questi sono tutti sintomi di un popolo che è perduto senza Dio. Il componente mancante nel piano di Dio per le loro vite fu affermato da Gesù stesso quando disse che quei problemi erano presenti perché il popolo “non aveva pastori”.

Se tu hai un piano che prende in considerazione ognuno dei comandamenti chiave di Gesù, e se stai cercando di viverli attraverso la vita della tua chiesa, stai facendo ciò che deve fare un pastore.

Se non hai un piano... cosa farai?

Sommario dei Cerchi di Impegno


  • COMUNITA'
     coloro che ruotano attorno alla vostra chiesa e che  frequentano raramente o mai.
  • CONGREGAZIONE   
    coloro che frequentano la chiesa regolarmente ma che possono essere o non essere  salvati avendo accettato Gesù.
  • COINVOLTI 
    coloro che sono impegnati sia in Gesù sia nell'essere parte della vostra famiglia di chiesa.
  • CONVINTI       
    quei membri che prendono a cuore la loro crescita il loro discepolato spirituale.
  • COLLABORATORI   
    quei membri che servono attivamente nei ministeri della chiesa.
  • MISSIONARI   
    quei membri che si impegnano ad uscire  al di fuori  delle quattro mura  della chiesa per condividere il Vangelo di Cristo con gli altri.

Il nostro compito è di fare discepoli.

"Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente". (Matteo 28:19-20)

Come facciamo a "muovere" le persone nei vari cerchi?

Attraverso dei passi, segnati da eventi.

Corso 101: Essere membri

In questo corso si insegnano quattro differenti cose:

1. Insegniamo alle persone che cosa è la salvezza ed il suo significato in relazione con le nostre vite.

2. Insegniamo anche alle persone che ci sono simboli   della fede cristiana che ci aiutano a ricordare la nostra salvezza e chi siamo in Cristo; questi sono il battesimo e la cena del Signore.

3. Insegniamo il significato dello stile e strategia di “Condotti da Propositi” per la nostra chiesa.

4. Insegniamo un breve seminario sulle affermazioni di fede  nella nostra chiesa, dove vengono esposti i principi in cui crediamo e quale è il     comportamento che dobbiamo tenere come credenti.

5. Discutiamo le strutture della nostra chiesa, spiegando i modi in cui un membro può avere un ministero e servire nella chiesa.

CORSO 201: Maturità.

Questo corso è offerto per aiutare i credenti a vivere la loro cristianità. Vengono insegnate una serie di capacità tecniche e di abitudini che essi devono praticare per divenire membri maturi del corpo di Cristo

CORSO 301 : ministero.


Questo corso comincia con la premessa che Dio ha creato ciascuno di noi per adempiere al ministero che Egli ci ha assegnato molto prima della nostra nascita, e che  ci ha equipaggiato perfettamente per adempierlo attraverso una serie di contributi divini che ha compiuto nella nostra vita. Noi chiamiamo questo modello S.H.A.P.E.

Dio dà ad ogni credente, nel momento in cui viene salvato, un dono spirituale per servire il ministero della chiesa. Ciascuno di noi ha una particolare passione per alcuni aspetti della vita del ministero che noi chiamiamo cuore. Ciascuno di noi ha una serie di abilità naturali con cui siamo nati. Queste abilità non sono i nostri doni spirituali, ma sono  i talenti e le abilità che abbiamo e che ci aiutano ad esprimere noi stessi. La personalità è il dono che Dio ha dato a ciascuno di noi. Ciascuno di noi ha una differente personalità così che assieme possiamo essere ministri verso qualsiasi genere di persona con qualsiasi tipo di necessità. Dio ha provveduto ad ogni credente un numero di esperienze cruciali nella vita che lo hanno formato per essere il popolo che egli vuole; queste esperienze sono le nostre...
  • esperienze familiari
  • esperienze di vocazione
  • esperienze di educazione
  • esperienze spirituali
  • esperienze dolorose;
    che ci hanno dato qualcosa da passare agli altri che si trovano ad affrontare le stesse esperienze. Le nostre esperienze dolorose possono essere utilizzate per i dolori e le angustie degli altri. La grazia che Dio ha dimostrato per noi può ora essere condivisa con gli altri che soffrono, poiché Dio ha già aiutato noi a superare quei momenti.
Al termine di questa classe lo studente si incontrerà con le guide della sua chiesa per determinare in quale tipo di ministero si offrirà come volontario per supportare il lavoro generale della chiesa.

CORSO 401: Missioni e Piano P.E.A.C.E.

Come raggiungere le persone della nostra comunità e nel mondo.
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies